Pizza napoletana, la migliore del mondo si mangia in Australia da Johnny

20140503_68901_ital_0413_news_johnny_di_francesco_680Se volete assaggiare la miglior pizza napoletana al mondo dovrete armarvi di biglietto e partire. Non per il capoluogo partenopeo, ma alla volta dell’Australia. Si trova a Melbourne, infatti, la pizzeria di Johnny Di Francesco, incoronato a Parma vincitore del 23esimo Campionato mondiale della pizza nella sezione “Napoletana Stg” (Specialità tradizionale garantita).Il pizzaiolo dalle origini italiane è stato un gruppo di giudici (italiani) che ha valutato le capacità di 600 concorrenti provenienti da 35 Paesi. A fare una pizza più napoletana dei napoletani, dunque, è l’australiano Di Francesco, che le mani in pasta le ha messe fin da bambino seguendo la tradizione di famiglia e ora è il proprietario della pizzeria 400 Gradi di Brunswick, sobborgo di Melbourne. La tecnica l’ha affinata proprio a Napoli, presso l’Associazione verace pizza napoletana, dove ha imparato le regole per una vera “napoletana”: diametro entro i 35 centimetri, bordo rialzato, pomodori pelati, mozzarella di bufala Doc o mozzarella Stg, cottura nel forno a legna. La farina che usa se la fa arrivare dall’italia, e anche le altre materie prime sono di altissima qualità.  Sul podio del Campionato mondiale della pizza, l’unico italiano è al secondo posto: Michele D’Amelio della pizzeria Ches’e Puizza di Lioni (Avellino). Al terzo posto, Marco Fuso. L’origine del nome inganna: Fuso viene dalla pizzeria Franco manca di Londra.