Millefoglie di salmone e patate

Ingredienti:
4 PERSONE
8 piccoli tranci di salmone fresco
2 patate di forma regolare
un ciuffo di prezzemolo fresco
sale e pepe q.b.
olio di oliva q.b.
1 cucchiaio di pangrattato

MillefogliePescePatate_500

La millefoglie di salmone e patate è un secondo piatto di pesce facile e veloce preparato con piccoli medaglioni di salmone alternati a strati di patate e conditi con olio, prezzemolo, sale e pepe. La millefoglie di salmone e patate è un modo diverso e originale per mangiare il salmone, che oltretutto sarà ancor più buono perché già pulito e senza lische sotto forma di medaglione!

Procedimento

Preparate i medaglioni di salmone come descritto qui. Tamponateli bene con carta da cucina. Pelate le patate e tagliatele in fette spesse circa mezzo cm. Formate quindi la millefoglie in questo modo: rivestite una teglia con carta da forno e alternate strati di patate e salmone. Condite ogni strato con un filo d’olio, prezzemolo tritato, sale e pepe. All’ultimo strato aggiungete anche un spolverata di pangrattato.
Cuocete la millefoglie di salmone e patate a 200 gradi per circa 20 minuti. Sfornate e servite immediatamente accompagnando con un’insalata o verdure di stagione.

Lasagne alla bolognese

Ingredienti:
8 PERSONE 
800 g di sfoglie verdi e bianche di pasta all’uovo
1,5 l di besciamella
150 g di parmigiano grattugiato
sale q.b.
per il ragù:
1 cipolla grande
2 carote
2 coste di sedano
50 g di burro
100 g di pancetta
250 g di carne di vitello macinata
250 g di lonza di maiale macinata
400 ml di acqua calda
3 cucchiai di concentrato di pomodoro
100 ml di panna da cucina

lasagna

Le lasagne alla bolognese sono un primo piatto tipico della tradizione gastronomica dell’Emilia Romagna. Le lasagne alla bolognese si preparano con fogli di pasta all’uovo bianca o verde conditi con un ragù di carni miste e una deliziosa besciamella fluida. Credevo di aver sempre saputo preparare le classiche lasagne alla bolognese, ma mi sbagliavo! Queste lasagne sono cremose e delicate, senza mozzarella o altri formaggi filanti ma solo una salsa bianca, un ragù rigorosamente di carne di manzo e maiale e il tocco delicato della panna. Niente passata, ma solo concentrato di pomodoro. Che ve lo dico a fare, un primo piatto così nei giorni di festa che stanno per arrivare e…sarete in pace col mondo!

Procedimento

Lavate e asciugate il sedano, pelate le carote. Tritate finemente il tutto insieme alla cipolla e fateli insaporire per un minuto nel burro sciolto in una casseruola capiente. Unite quindi la pancetta tritata e soffriggetela per qualche minuto a fuoco vivo. A questo punto aggiungete anche la carne, mescolate bene per farla rosolare (serviranno almeno 20 minuti).
Versate quindi l’acqua calda in cui avrete sciolto il concentrato di pomodoro, portate a bollore e cuocete il ragù per circa un’ora mescolando di tanto in tanto. Alla fine, unite anche la panna. Lessate le sfoglie di pasta in acqua bollente leggermente salata per non più di un minuto.
Scolatele in una ciotola di acqua fredda per arrestarne la cottura e lasciatele asciugare su un canovaccio pulito. Distribuite un velo di besciamella sul fondo di una teglia rettangolare e cominciate a formare gli strati delle lasagne alla bolognese: pasta all’uovo (alternate bianco e verde), ragù, qualche cucchiaio di besciamella.
Terminate con uno strato abbondante di besciamella, parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro.
Cuocete le lasagne alla bolognese a 200° per circa 45 minuti, fino a quando non saranno dorate in superficie. Sfornatele, lasciate intiepidire per almeno 15 minuti e servite.

Arrotolato di vitello con carciofi e formaggio

Ingredienti:
1 kg di noce di vitello
150 gr di lardo di colonnata
6 carciofi spinosi
200 gr di Grana Padano
100 gr di pomodorini secchi
150 gr di bacon a fette
40 gr di senape di digione
50 gr di sedano
100 gr di carote
100 gr di cipolle dorate
2 rametti di rosmarino
2 rametti di timo
30 gr di olio extravergine d’oliva
2 spicchi d’aglio
q.b sale e pepe
Per la pastella:
succo di limone
farinatasca-di-vitello-ripiena

Versate in un cutter il lardo, le erbe aromatiche ed un pizzico di sale; frullate fino ad ottenere una crema spalmabile che conserverete in frigorifero fino al momento dell’utilizzo. Poi pulite i carciofi, eliminando in primis le foglie esterne fino ad arrivare al cuore. Dopo di che non vi resta che tagliarli a fettine sottili e metterli a bagno in acqua acidulata fino alla cottura in modo da non farli annerire. Scolate nuovamente i carciofi e lasciateli asciugare su un canovaccio pulito. Intanto versate dell’olio extravergine d’oliva in una padella antiaderente insieme ad uno spicchio d’aglio in camicia e aggiungete le fettine di carciofi. Aggiustate di sale e di pepe, fate cuocere per qualche minuto fino e poi metteteli da parte. È il momento dei pomodori secchi: lavateli e tagliateli a metà. Dopo aver grattugiato anche il Grana Padano siete pronti per assemblare l’arrotolato. Stendete sul piano di lavoro la fetta di carne e spalmate sopra il battuto di lardo. Sistemate i carciofi su tutta la superficie lasciando un paio di centimetri dal bordo esterno. Aggiunge i pomodori secchi e il Grana Padano. Spennellate la superficie dell’arrotolato con la senape per rendere la carne più saporita ed umida. Per rendere ancora più ricco il tutto, rivestite la carne con delle fettine di bacon per il senso della lunghezza, sovrapponendole leggermente le une alle altre in modo da creare una vera e propria gabbia intorno alla carne. A questo punto con uno spago da cucina procedete alla legatura e infornate a 160°.

Pollo con fave e patate

Ingredienti:
4 PERSONE
600 g di petto di pollo
300 g di fave sgranate
4 cucchiai di olio di oliva
farina tipo 00 q.b.
una cipolla
2 rametti di rosmarino
2 patate medie
brodo vegetale q.b.
sale e pepe q.b.

C_4_ricetta_2400_lstParagrafi_paragrafo_2_upiFotoParagrafo

Il pollo con fave e patate è un secondo piatto di carne ricco e gustoso, preparato con cubetti di petto di pollo scaloppati e insaporiti da fave fresche e patate. Il pollo viene, dunque, infarinato prima di essere rosolato in olio, cipolla e rosmarino, mentre fave e patate vengoo cotte da parte e aggiunte poco prima di terminare la cottura. Il pollo con fave e patate è un piatto primaverile, perfetto anche come piatto unico!

Procedimento

Sgranate le fave, scottatele in acqua bollente per 5-6 minuti. Scolatele e tenete da parte. Sbucciate le patate, tagliatele a cubetti e lessatele nella stessa acqua fino a quando saranno tenere ma ancora sode. Asciugate bene il pollo a cubetti, quindi trasferitelo in un sacchetto di plastica con qualche cucchiaio di farina. Chiudetelo e agitate per infarinare bene la carne.
Soffriggete dolcemente nell’olio la cipolla affettata sottile e i rametti di rosmarino. Aggiungete i pezzi di pollo e fateli rosolare bene a fuoco vivace mescolando spesso. Quando sarà colorito sfumate con un mestolo di brodo vegetale bollente e proseguite la cottura per 5 minuti.
Aggiungete le fave e le patate, quindi portate a cottura il pollo aggiungendo man mano se serve altro brodo. Regolate di sale e pepe.

 

Cicatielli con pomodorini e melanzane

Ingredienti:
Per la pasta di semola:
280 gr di semola rimacinata di grano duro
150 gr di acqua
8 gr di olio extravergine d’oliva
Per il sugo:
2 cipollotti
350 gr di pomodorini piennolo DOP
1 peperoncino rosso
4 filetti d’acciuga
1 mazzetto di basilico fresco
30 gr di olio extravergine d’oliva
30 gr di Grana padano
Per le melanzane:
300 gr di melanzane
300 gr di olio di semi di arachide
20 gr di amido di riso

cavatelli-con-melanzane-e-pomodori-in-conserva-ricetta-986x400

Procedimento

Impastate la semola in una ciotola con l’acqua tiepida e l’olio d’oliva. Quando l’impasto sarà più sodo trasferitelo su un piano di lavoro infarinato e lavoratelo energicamente. Dopodichè avvolgetelo nella pellicola e lo riposare per circa 1 ora in un luogo asciutto e fresco. Una volta pronto create dei cordoncini sottili e divideteli in bocconcini di 1-1,5 cm: per creare il tipico incavo dei cicatielli, premete con il pollice ogni pezzettino di impasto sul riga gnocchi.
Pulite il cipollotto, tagliate i pomodorini a metà e tritate il peperoncino. Dopo aver aggiunto anche le melanzane e i filetti di acciuga fate cuocere il tutto in una padella. Pulite le melanzane, tagliate la polpa a cubetti e mettetele in una ciotola insieme all’amido di riso e poi passatele in un colino per eliminare quello in eccesso. Fate scaldare in un tegame l’olio di semi a 180° e friggetele.
Mettete a bollire una pentola d’acqua salata e versiamoci dentro i cicatielli. Aggiungeteli direttamente nella padella con il condimento e fateli saltare altri 2-3 minuti per farli insaporire. In ultimo aggiungete anche le melanzane fritte a cubetti e amalgamate il tutto.

Frittata con patate, salsiccia e provola

Ingredienti:
4 uova
sale
4 cucchiai di formaggio grattugiato
1 patata
20 cubetti di salsiccia
20 dadini di provola
olio

C_4_ricetta_1362_upiFoto

Procedimento

Sbattete bene le uova con il formaggio grattugiato, un pizzico di sale, la provola tagliata a dadini. Sbucciate e tagliate a dadini piccoli la patata e rosolateli in olio finché saranno croccanti; unite poi la salsiccia (priva di budello e tagliata a cubetti) alle patate e fate insaporire. Versate il composto di uova nel tegame delle patate, mescolate, poi coprite e cuocete a fuoco moderato.

Quando la frittata sarà cotta, giratatela e terminate la cottura.

 

Focaccia ripiena ai carciofi

Ingredienti:
FOCACCIA DI 24 CM
500 g di farina tipo 0
12 g di lievito di birra
1/2 cucchiaio di sale
300 ml di acqua
5 carciofi
olio di oliva q.b.
1 spicchio di aglio
sale q.b.
200 g di caciocavallo (o altro formaggio semi stagionato)

C_4_ricetta_763_upiFoto

La focaccia ripiena ai carciofi è una pizza ripiena con caciocavallo e carciofi saltati in padella, ricca e gustosa. La focaccia ripiena ai carciofi è buonissima a temperatura ambiente, quando tutti i sapori sono perfettamente amalgamati fra loro e, se volete, potete arricchirla anche con formaggi freschi, salumi o altri tipi di verdure. Per un impasto più rustico e saporito, vi consiglio di utilizzare per metà la semola di grano duro!

Procedimento

Preparate l’impasto amalgamando la farina con il sale e il lievito sciolto nell’acqua tiepida. Impastate energicamente fino a ottenere una palla liscia e omogenea e fatela lievitare in una terrina infarinata fino al raddoppio di volume (circa un’ora). Pulite i carciofi: eliminate le foglie esterne più dure, la parte finale del gambo e delle punte. Tagliateli a metà, eliminate la barbetta centrale e tagliateli a spicchi.
Lessate i carciofi in acqua bollente per circa 10 minuti. Scolateli e saltateli nell’olio in cui avrete soffritto l’aglio per qualche istante. Regolate di sale, aggiungete un bicchiere di acqua e cuocete i carciofi con il coperchio e a fuoco medio per circa 20 minuti.
Quando i carciofi saranno teneri, toglieteli dal fuoco ed eliminate l’aglio. Dividete in due l’impasto lievitato: stendetelo in due sfoglie circolari spesse circa un cm. Foderate con la prima una teglia di 24 cm leggermente unta. Distribuitevi il formaggio tritato e i carciofi saltati ormai tiepidi. Ricoprite con un secondo disco di pasta e sigillate bene i bordi.
Spennellate di olio la focaccia ripiena ai carciofi e lasciatela lievitare ancora per circa 45 minuti. Cuocetela a 250 gradi per circa 30 minuti, sfornatela e lasciatela intiepidire prima di servire.

Melanzane marinate

Ingredienti:
 4 PERSONE 
2 melanzane tonde
Per la marinatura:
olio di oliva delicato q.b.
aceto di mele q.b.
1/2 spicchio di aglio
un mazzetto di prezzemolo fresco
sale

Melanzane grigliate

Le melanzane marinate sono un contorno gustoso e versatile preparato con fette di melanzane grigliate e poi marinate con olio, aceto, aglio e prezzemolo. Perfette come accompagnamento alla carne, ai salumi e ai latticini, le melanzane marinate si possono (anzi, si devono!) preparare con un po’ di anticipo per fare in modo che i sapori della marinatura si amalgamino bene fra loro.

Procedimento

Lavate e asciugate le melanzane, mondatele e tagliatele in fette spesse almeno un cm. Grigliatele da entrambi i lati su una piastra rovente e tenetele da parte. Preparate un battuto di aglio e prezzemolo. Distribuite le melanzane a strati in una pirofila e condite ogni strato con olio, aceto e sale aggiungendo qualche cucchiaio del trito di aglio e prezzemolo.

Completate con un giro abbondante di olio e con il trito di erbe. Coprite con pellicola e conservate in frigo fino al momento di servire.

I dolci di Alice: panna cotta al cioccolato bianco e fragole

Ingredienti:
Per la panna cotta al cioccolato bianco:
230 gr di latte intero
350 gr di panna
6 gr di gelatina in fogli
200 gr di ioccolato bianco
Per la salsa di fragole:
200 gr di fragole
2 cucchiai di zucchero a velo
Foglioline di menta per decorare

C_4_ricetta_2444_upiFoto

La panna cotta è sicuramente uno dei dolci al cucchiaio più conosciuti, è veloce da preparare e si presta a mille varianti. Ho voluto rendere questo dessert ancora più goloso aggiungendo il cioccolato bianco e l’ho abbinata ad un frutto di stagione, le fragole, con le quali ho preparato una salsa. Se lo desiderate potete versare la panna cotta in un stampo a cassetta invece di realizzare le monoporzioni. Potete prepararla in anticipo e tenerla in frigorifero, pronta per gli ospiti dell’ultimo minuto!

Procedimento

Mettiamo in ammollo i fogli di gelatina in acqua fredda per una decina di minuti. Nel frattempo mettiamo a scaldare latte e panna e quando saranno ben caldi aggiungiamo il cioccolato bianco che avremo tritato al coltello.Mescoliamo bene fino a sciogliere completamente il cioccolato. Strizziamo la gelatina e la aggiungiamo al resto degli ingredienti facendola sciogliere bene nella panna. A questo punto versiamo la panna cotta nelle coppette e facciamo raffreddare in frigorifero per almeno un paio di ore. Teniamo da parte qualche fragola per la decorazione. Le restanti fragole le frulleremo con lo zucchero a velo fino ad ottenere una salsa liscia. Versiamo la salsa sopra la panna cotta che nel frattempo si sarà rassodata. Decoriamo con mezza fragola e delle foglioline di menta.

Mattonella di biscotti

Ingredienti:
UNA MATTONELLA DI 4 BISCOTTI 
16 biscotti secchi
cacao amaro q.b.
Per la crema pasticcera:
200 ml di panna fresca
50 g di latte fresco intero
2 uova e un tuorlo
75 g di zucchero semolato
25 g di amido di mais
un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
Per la bagna:
2 tazzine di caffè
una tazzina di acqua
un cucchiaino di zucchero semolato

C_4_ricetta_2435_upiFoto

La mattonella di biscotti è un dolce al cucchiaio goloso e velocissimo, realizzato con strati di biscotti imbevuti di caffè e crema pasticcera. Come resistere? La mattonella di biscotti è amata da grandi e piccini ed è un dessert perfetto quando avete poco tempo a disposizione o della crema pasticcera avanzata. Conservatela in frigo e cospargetela con tanto cacao!

Sgusciate le uova in una casseruola, sbattetele insieme allo zucchero e aggiungete, sempre mescolando, l’amido di mais setacciato.
Unite il latte e la panna, profumate con la vaniglia e trasferite il tutto su fuoco dolce. Sempre mescolando, aspettate che la crema si addensi, quindi fatela raffreddare coperta da pellicola trasparente.
Componete la mattonella: bagnate velocemente i biscotti nel caffè diluito e leggermente zuccherato, quindi formate una base di 4 biscotti e alternateli a uno strato di crema.
Completate con una spolverata abbondante di cacao amaro e conservate la mattonella di biscotti in frigorifero fino al momento di servire.