Pesce fresco e tiramisù da sogno: le prelibatezze del Riccio a Baia

Una locanda di mare sul porto di Baia. Luogo incantevole e cucina sofisticata ma sana al Riccio, ristorantino aperto da pochi mesi ma che ora ha trovato la sua identità con lo chef Paolo Caruso. C’è una colleganza con Tuna, uno delle migliori taverne di mare dell’area flegrea, che si trova sul porto di Bacoli.

2209313_tiram

Il tramite tra i due tempietti del gusto è Alessandro Costigliola, giovane titolare del Tuna e socio di Salvatore Di Meo al Riccio, con le figlie Eliana e Roberta. Il credo principale è la materia prima, solo pesce freschissimo con menù che viene proposto di giorno in giorno, a seconda del pescato. Nel caso specifico è stato presentato un pranzo con ostrica frizzante con melagrana e agrumi, arancino di mare e friarielli. scottato di pesce serra su scarola partenopea e patata alla pescatora. Polpo alla brace su vellutata di zucca, baccalà al cuore di provola in crosta di patate su specchio di friarielli e con tarallo di arachidi. Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia. Spaghetti ai lupini su vellutata di fagioli cannellini, pacchero ripieno con misticanza di mare, melanzane e mozzarella, pre dessert e la chiusura strepitosa con il tiramisù con gelato alla nocciola.

Pesce fresco e tiramisù da sogno: le prelibatezze del Riccio a Baiaultima modifica: 2017-01-21T14:52:50+00:00da acristina30
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Pesce fresco e tiramisù da sogno: le prelibatezze del Riccio a Baia

Lascia un commento