Polpette di tonno e zucchine

Ingredienti:
* 12 POLPETTE *
4 zucchine
2 cucchiai di olio di oliva
un uovo medio
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
2-3 cucchiai di pangrattato + q.b. per impanare
una manciata di prezzemolo tritato (o menta fresca)
120 g di tonno sott’olio
sale e pepe q.b.
olio di semi per friggere q.b.

download (49)

Le polpette di tonno e zucchine sono un finger food gustoso e facilissimo da preparare, perfetto per un buffet o i pasti dei bambini. Profumate dal prezzemolo (o, se preferite, dalla menta), le polpette di tonno e zucchine si realizzano in pochi minuti e sono buonissime se gustate calde ma anche a temperatura ambiente. Ricordate di aggiungere la quantità giusta di pangrattato, affinché l’impasto non risulti troppo morbido.

Procedimento

Lavate e asciugate le zucchine. Mondatele e riducetele a cubetti. Saltate i cubetti in padella con un filo d’olio e un pizzico di sale. Raccogliete le zucchine fritte ormai fredde in una terrina, schiacciatele con una forchetta insieme al tonno sgocciolato.
Aggiungete l’uovo, il parmigiano e il pangrattato. Regolate di sale e pepe. Profumate con il prezzemolo o la menta tritati.
Formate le polpette con le mani e passatele nel pangrattato. Friggetele in abbondante olio caldo, fino a quando saranno dorate in modo uniforme.

Torta di biscotti senza cottura

Ingredienti:
* TORTA DI 18 CM *
200 g di savoiardi (o altri biscotti)
50 g di cacao amaro
100 g di burro fuso
90 g di zucchero semolato
4 cucchiai di latte
panna fresca da montare q.b.

IMG_2039p

Rotolo ai lamponi e cioccolato

La torta di biscotti senza cottura è un dolce super goloso a base di savoiardi e cacao che si prepara senza uova e senza forno, perfetto per i giorni caldi d’estate. Veloce e facilissima, la torta di biscotti senza uova ricorda nel sapore e nella consistenza il salame di cioccolato, viene decorata con un velo di cacao e ciuffetti di panna montata non zuccherata.

Procedimento

Sbriciolate i biscotti con le mani e raccoglieteli in una ciotola, aggiungete lo zucchero.
Unite anche il cacao e mescolate bene il tutto. A questo unite anche il burro fuso e il latte. Amalgamate il tutto con le mani fino a ottenere un impasto compatto e omogeneo. Distribuite un velo di cacao sul fondo di una teglia di 18 a cerchio apribile e livellate bene l’impasto.
Utilizzate il dorso di un cucchiaio per compattare bene. Riponete in frigo per almeno un’ora e decorate poi con ciuffetti di panna montata e un velo di cacao.

Rotolo ai lamponi e cioccolato

Ingredienti:
* 6 PERSONE *
Per la pasta biscotto:
60 g di farina tipo 00
30 g di cacao amaro
135 g di zucchero a velo
4 uova medie
un cucchiaino di lievito per dolci
un pizzico di sale
Per il ripieno:
200 ml di panna da montare
200 g di lamponi freschi
80 g di cioccolato fondente
Per decorare:
cacao amaro q.b.
qualche lampone fresco
qualche ciuffetto di menta

rotolo-ai-lamponi-foto-850x638

Il rotolo ai lamponi e cioccolato è un dessert goloso e scenografico realizzato con la pasta biscotto al cacao farcita con panna ai lamponi e cioccolato fondente. Una volta pronto, il rotolo ai lamponi e cioccolato si trasforma in golose girelle spolverizzate di cacao amaro, perfette per ogni momento della giornata!

Procedimento

Separate gli albumi dai tuorli, sbattete questi ultimi con lo zucchero a velo fino a ottenere un composto chiaro e gonfio. Montate a neve anche gli albumi con un pizzico di sale.
Incorporateli delicatamente ai tuorli mescolando dal basso verso l’alto. Aggiungete a questo punto la farina setacciata insieme al lievito e il cacao setacciato.
Mescolate sempre con movimento basso-alto fino a ottenere un composto omogeneo. Distribuite l’impasto in una teglia rettangolare 35×45 foderata di carta da forno e cuocete la pasta biscotto al cacao a 180 gradi per circa 10-15 minuti. Lavate e asciugate i lamponi, frullatene 125 g.
Eliminate la carta da forno, quindi spolverizzate la pasta con poco zucchero semolato e sigillatela con pellicola per trattenere l’umidità e renderla elastica. Montate la panna, aggiungete i lamponi frullati e filtrati, quindi incorporate anche il cioccolato tritato grossolanamente.
Distribuite il ripieno sulla pasta biscotto ormai fredda, lasciando qualche cm di vuoto su ogni lato. Aggiungete anche i lamponi interi rimasti, quindi arrotolate. Sigillate bene con pellicola e conservate in frigo fino al momento di servire.

Quiche effetto pizza

Ingredienti:
1 rotolo di pasta brisee
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di pangrattato
1 pizzico di origano secco tritato
10 pomodorini pachino
120 mozzarella fiordilatte a cubetti
q.b olive nere
160 gr di tonno sott ‘olio
3 filetti di alici sott’olio
1 cipolla rossa
q.b sale e pepe
q.b olio evo

C_4_ricetta_2391_upiFoto

Procedimento

Oggi Tessa ci prepara una ricetta da Carola da Vercelli: la quiche effetto pizza.
Disponete la pasta brisee tonda in una teglia abbastanza grande. Mescolate in una ciotolina un mix di formaggio grattuggiato, pangrattato e un pizzico di origano secco tritato: adesso siete pronte per spolverare il fondo della pasta.
Amalgamate dieci pomodori pachino a pezzetti con la mozzarella fiordilatte a cubetti, un po’ di olive nere, il tonno, la cipolla, le alici e qualche fogliolina di basilico. Condite e amalgamate con sale e pepe e versate il tutto nella teglia. Dopo aver chiuso i bordi siete pronti per infornare.

Spaghetti con pomodorini rossi e gialli, granella di pistacchi e pancetta croccante

Ingredienti:
Per 6 persone::
480 gr di Spaghetti “alla chitarra”
160 gr di Pancetta
1 Cipollotto rosso
250 gr di Pomodorini ciliegino
250 gr di Pomodorini gialli
60 gr di Pistacchi
50 ml di Olio Evo
10 gr di Basilico

C_4_ricetta_2873_upiFotoBox

Procedimento

Lavate e mondate i pomodorini e tagliateli a metà. Tritate il cipollotto rosso e fatelo rosolare in una padella antiaderente con l’olio, quindi unite i pomodorini cuocete per 10 minuti e regolate il sale. Tagliate la pancetta a fettine e saltatela in una padellina antiaderente per 5 minuti circa In una pentola con abbondante acqua salata, cuocete i fusilli al dente. Quando sono cotti, scolateli e metteteli nella padella con la salsa di pomodorini e amalgamate con cura.
Continuando a saltare la pasta, profumatela con il basilico a tritato grossolanamente. Servite i fusilli con i pistacchi tritati e decorate con una fetta di pancetta croccante.

Spiedini di frutta e torta

Ingredienti:
* 8-10 SPIEDINI *
Per la torta al cacao:
115 g di farina tipo 00
10 g di cacao amaro
3 uova
1/2 bustina di lievito per dolci
100 g di zucchero semolato
un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
Per gli spiedini:
20 fragole
30 mirtilli neri freschi
4 kiwi
qualche ciuffetto di menta fresca
farina di cocco q.b.
panna montata non zuccherata q.b.

P_4_10_apertura_lstAperture_itmApertura_0_upiFoto (2)

Gli spiedini di frutta e torta sono dei dolcetti golosi e leggeri preparati alternando frutta fresca e pezzetti di torta al cacao. Gli spiedini di frutta e torta sono perfetti per la merenda dei bambini, la torta è senza burro e potete personalizzarli con la frutta che vi piace di più. Per un tocco di golosità in più potete servirli con farina di cocco o ciuffetti di panna montata.

Procedimento

Per prima cosa, preparate la torta al cacao. Sbattete le uova con lo zucchero e la vaniglia fino a ottenere un composto gonfio e spumoso. Incorporate a poco a poco, sempre sbattendo, la farina setacciata insieme al lievito e al cacao. Trasferite l’impasto in una teglia circolare di 16-18 cm imburrata e infarinata e infornate a 180 gradi per circa 40 minuti.
Una volta fredda, tagliate la torta a metà e ricavate dei cerchietti con un piccolo coppapasta. Formate gli spiedini con la frutta a vostra scelta, alternandola con i pezzetti di torta.

Cotechino in crosta di puré

Ingredienti:

* 6 PERSONE *
Per il puré:
2 patate grandi
una noce di burro
100 ml di latte fresco intero
sale, pepe e noce moscata q.b.
2 uova medie
Per il cotechino:
un cotechino precotto
insalata mista q.b.

162 Cotechino in crosta di purä e spinaci

Il cotechino in crosta di puré è un piatto unico molto gustoso, realizzato con cotechino precotto avvolto dal puré di patate, gratinato in forno. Un piatto ricco e saporito, perfetto per la tavola del cenone di fine anno! Il cotechino è uno degli ingredienti che non possono mancare, e in questa ricetta è scenografico e originale.

Procedimento

Lessate le patate, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate. Raccoglietele in una casseruola e aggiungete una noce di burro e il latte caldo. Mescolate cuocendo a fiamma moderata e unite anche sale, pepe e noce moscata.Mescolate bene fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo e compatto. Fate intiepidire, quindi stendetelo su un foglio di carta da forno formando un rettangolo. Posizionatevi il cotechino (cotto secondo le indicazioni della confezione) ormai tiepido su di un lato.
Avvolgete il cotechino con lo strato di puré, cercando di non lasciare spazi vuoti. Eliminate il puré in eccesso e sigillate bene il cotechino. Decorate la superficie con i rebbi di una forchetta e qualche fiocchetto di burro.
Infornate il cotechino in crosta di puré a 200 gradi per circa 20 minuti, dovrà essere dorato.

Baccalà alla portoghese

Ingredienti:
* 4 PERSONE *
800 g di filetto di baccalà già ammollato
4 patate grandi
mezza cipolla bianca
500 ml di besciamella
4 cucchiai di olio di oliva
sale q.b.

P_4_10_apertura_lstAperture_itmApertura_0_upiFoto (1)

Il baccalà alla portoghese è un secondo piatto a base di pesce preparato cuocendo insieme il baccalà, le patate, le cipolle e uno strato di besciamella, per un sapore unico e irresistibile! Ho conosciuto da poco tempo questa ricetta ma l’ho già replicata più volte, perché piace a tutti ed è facile da preparare.

Procedimento

Riducete in pezzi il baccalà ammollato, eliminate la pelle e le eventuali spine e sfilacciatelo con le mani direttamente nella teglia rettangolare.
Tagliate le patate a cubetti, tritate allo stesso modo la cipolla e cuocetele insieme all’olio in una casseruola con il coperchio per circa 15 minuti. Aggiungete, se serve, qualche cucchiaio di acqua.
Versate le patate e le cipolle sullo strato di baccalà, livellate bene e coprite con un ultimo strato di besciamella, avendo cura di non lasciare spazi vuoti.
Cuocete in forno per almeno 30 minuti a 180° e lasciate assestare per almeno 15 minuti prima di servire.

Linguine cacio e pepe con zucchine, fiori di zucca e menta

Il pepe è una fra le spezie più utilizzate nella cucina di tutto il mondo. Non tutti sanno che stimola la digestione ed è persino afrodisiaco.

Ingredienti:

* 4 PERSONE *
350 g di linguine
200 g di zucchine
12 fiori di zucca
1/2 cipollotto
150 g di pecorino
200 g di parmigiano
40 g di pepe
sale q.b.
80 g di olio evo
10 foglie di menta

P_4_10_apertura_lstAperture_itmApertura_0_upiFoto

Procedimento

PREPARAZIONE: mondare le zucchine e tagliarne una piccola parte a listarelle sottili, e il resto a cubetti. Affettare il cipollotto e saltarlo in padella con le zucchine a cubetti, lasciandole croccanti. Friggere le zucchine a listarelle in abbondante olio e scolarle su della carta assorbente. Mettere a bollire le linguine in acqua poco salata e nel frattempo mescolare in una ciotola i due formaggi e il pepe. Aggiungere acqua di cottura e mescolare fino ad ottenere una salsa fluida ed omogenea. Scolare la pasta e mantecarla con la salsa di formaggi lontano dal fuoco Aggiungere le zucchine a cubetti, qualche fiore di zucca (tenendone 4 a parte per la guarnizione) e quasi tutte le foglie di menta. Mantecare la pasta con il preparato di formaggio lontano dal fuoco, le zucchine a cubetti, qualche fiore di zucca e qualche foglioline di menta.

CONSIGLIO VELOCE: per un piatto veloce e leggero, far saltare in una padella le zucchine a cubetti, disporle su un piatto e adagiarvi sopra scaglie di percorino. Terminare con foglioline di menta.

Mangi pesce regolarmente? Metti a rischio la tua salute: ecco perché

Se mangi pesce regolarmente esponi la tua salute a gravi rischi. A lanciare l’allarme sono stati gli scienziati della University of Ghent, famoso ateneo del Belgio, che sostengono che con un consumo regolare di prodotti ittici una persona ingerisce: «più di 11mila frammenti di plastica ogni anno».

Mangiare-Pesce-Allunga-La-Vita-744x445

La ricerca pone l’attenzione sul problema dell’inquinamento marino e lancia un’ulteriore allerta. I numerosi pezzi di plastica che inquinano le acque vengono mangiati dai pesci che poi finiscono nelle nostre cucine. In mare galleggiano circa 5mila miliardi di pezzi di plastica, e il 99% di questi arrivano prima o poi all’uomo attraverso calamari e tonni.
«Abbiamo dimostrato che questi frammenti entrano nel nostro corpo attraverso il pesce che ingeriamo». ha spiegatp Colin Janssen, uno degli scienziati che hanno portato avanti la ricerca, «possono rimanerci per un po’ di tempo. Quindi abbiamo bisogno di capire che fine fa quella plastica”. Inoltre specifica: «La plastica viene inglobata e ‘dimenticata’ dal corpo oppure causa infezioni o altri danni?. Non lo sappiamo, ma dovremmo saperlo».